La cucina umbra

Tanti sono i ristoranti di Assisi, accoglienti, con buon servizio, e mangiar bene diventa in tal modo una scelta personale che può permettere di gustare sia la cucina internazionale che quella regionale.
I piatti tipici sono comunque sempre apprezzati: dalla bruschetta, condita con il profumato e leggero olio delle colline umbre, alla torta di Pasqua, con uova e formaggio, fino al brustengo e alla rocciata, che sono dolci molto popolari.

Buon uso si fa del tartufo, che viene raccolto nelle forre del monte Subasio, per profumare e condire primi piatti ed arrosti. Le verdure, cotte e crude, o il saporito prosciutto si possono accompagnare alla "torta sul testo".

Una tradizione gastronomica che, pur mantenendosi salda per la genuinità dei prodotti e delle ricette, non si chiude al rinnovamento. Non mancano perciò più elaborate e variate specialità, dai delicati sapori. Ovunque è ben rappresentato il cordiale senso dell'ospitalità, così tipico dell'Italia, particolarmente in queste zone.

Un'accurata scelta di vini, bianchi e rossi, regionali e non, allieta le tavole.

Gioielli per il palato

Alla scoperta di veri presiosi della tavola: dall'olio extravergine d'oliva, al tartufo nero, alla porchetta, ai budellacci, alla ricotta salata e corallina.
Ad Assisi dove si può gustare la porchetta (maialetto intero, salato, speziato e cucinato allo spiedo in forno a legna) e i budellacci, salume preparato con i budelli grassi del maiale, salati e aromatizzati con semi di finocchio, essiccati sotto la cappa del camino per circa 5 giorno e cotti alla griglia.

AddThis Social Bookmark Button